Pordenone, Lovisa: “Seguivamo Calò da mesi, è un giocatore che abbiamo fortemente voluto. Ciurria non si muove”

0
20

“E’ un giocatore molto ricercato. Per mesi l’abbiamo seguito e l’abbiamo sempre trovato la nostra prima scelta. Siamo molto felici e pensiamo che possa darci un grande sostegno”. Dalle rubriche del Messaggero Veneto, Matteo Lovisa, responsabile dell’Area Tecnica di Pordenone, conferma l’arrivo di Giacomo Calò e mette a tacere le voci di Patrick Ciurria: “Per noi è un giocatore non rintracciabile. Abbiamo deciso di reclutare Diaw perché crediamo che possano formare insieme un’ottima coppia offensiva”. I due saranno i proprietari del reparto, che conta anche Butic e Banse, l’ultimo giocatore del 2002 del nostro settore giovanile”.

NON CI SONO COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO