Le probabili formazioni di Udinese-Parma: incognita negli ospiti, quattro fuori per Covid-19

0
20

Chaos Covid-19 in Serie A, con un record positivo dall’inizio della pandemia, ma il campionato non finisce e vivrà la sua quarta giornata di andata già sabato, dopo due settimane di pausa per le nazionali che sicuramente non hanno contribuito a risolvere l’emergenza. Ora, con le opzioni dei tecnici che partecipano in Europa, il pensiero ritorna solo ai tornei di club, che sarebbero spinti dal lancio della Champions / Europe League. Ecco gli ultimi arrivi degli inviati di Udina e del Parma, che si sfideranno domenica alle 18.00:

COME ARRIVA L’UDINESE – Per la sfida con i ducali, la classifica 3-5-2 potrebbe ancora essere selezionata, iniziando a sperimentare nella gara del tridente. L’ex Verona è attualmente più indietro rispetto a Musso nel puntare più Nicolas di Scuffet e ha qualche punto in più nelle gerarchie. Ritorna Nuytinck, che assumerà il ruolo di Samir. Bonifazi, De Maio e Becao, ancora non al meglio, andranno a completare il reparto. E’ in vantaggio su Zeegelaar sulla linea Ouwejan, mentre Larsen va per il ritorno sull’altra linea, ma giocano entrambi Molina e Ter Avest. Dopo alcuni risultati non particolarmente entusiasmanti, l’argentino è in vantaggio sugli olandesi. Niente nel mezzo graffierà la proprietà di De Paul, proprio come quella di Pereyra, in attesa di vedere Makengo. Arslan sarà l’azione, visto che ci sono sia Jajalo, Walace che Mandragora. Il brasiliano sta uscendo, ma sarà controllato prima di essere riassegnato. In realtà, di fronte alle minacce di Okaka, non è stato positivo per quanto riguarda le sue ultime corse. Il ritorno di Pussetto potrebbe avvenire, anche se Nestorovski sembra essere più in forma con la Macedonia. Invece, è impossibile escludere la Lasagna. Invece di Deulofeu, molto probabilmente uscirà dalla panchina.

COME ARRIVA LA PARMA – Dopo la pausa di ritorno in campo per le nazionali, il Parma Fabio Liverani, fresco della vittoria sull’Hellas Verona, lo farà alla Dacia Arena di Udine, contro i primi punti che inseguono l’Udinese. Al Covid-19, quattro positivi sono stati notati nella rosa dei crociati solo nelle ultime ore, ma il Parma è l’unico club a nascondere l’identità dei giocatori coinvolti, per cui gli undici possono essere assolutamente offesi dai positivi. Sepe dovrebbe andare a guidare la difesa costituita da Laurini, Iacoponi, Bruno Alves e l’ex Pezzella, di ritorno dalla squalifica. A centrocampo, prima occasione per il neoacquistato Cipriano, che dovrebbe dare vita al reparto centrale insieme a Kurtic e Brugman, con il tridente stabilito dalla prima punta inglese in attacco e Gervinho e Karamoh dalla sua parte.

NON CI SONO COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO