Luis Figo, Pallone d’Oro tra Real e Barcellona ma sempre con l’Inter nel cuore

0
17

Sporting Lisbona, Real Madrid, Barcellona e Inter. Una Coppa del Portogallo, tre Supercoppe spagnole, due Coppe del Re, quattro competizioni spagnole, tre Supercoppe italiane, una Coppa Italia, quattro scudetti, due Supercoppe europee, una Coppa Intercontinentale e una Champions League. Questa è la carriera di Luis Figo, che ha completato la sua personale vetrina con il Pallone d’Oro del 2000, per quanto riguarda le maglie indossate e i palmares. Ha indossato le maglie delle due squadre più importanti della Spagna, con i blaugrani che nell’estate del 2000 non hanno fatto bene il suo passaggio ai rivali bianchi amari, e ha chiuso la sua carriera in Italia, senza dimenticare le sue 127 partite con la Nazionale portoghese con 32 gol segnati. Molti lo ritengono una delle migliori ali della storia del calcio, ed è sempre riuscito a fare la differenza in qualsiasi campionato, in Portogallo, in Spagna e, in effetti, in tutti i campionati. L’Italia. L’Italia. In particolare, nella sua carriera, iniziata allo Sporting nel 1989 e terminata all’Inter nel 2009, Figo ha segnato 132 gol 797 volte in campo. Oggi il portoghese ha 48 anni.

 

Oggi sono nati anche Giancarlo Galdiolo, Enner Valencia e Jose Ignacio Castillo.

NON CI SONO COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO